Anton Dressler

Anton Dressler si è esibito in tutta Europa, Israele, Usa e Taiwan suonando con musicisti come Misha Maisky, Jean-Yves Thibaudet, Julian Rachlin, Boris Petrushansky, Itamar Golan, Bruno Canino, Pavel Vernikov, Moni Ovadia, Ingrid Fliter, ed ensemble come il Quartetto Szymanowsky, il Giovane Quartetto Italiano, il Quartetto di S. Pietroburgo, la Piccola Sinfonica di Milano e l’Orchestra da Camera di Mosca. È stato ospite del Festival Dei Due Mondi di Spoleto, Festival dell’Isola d’Elba, Aspen Festival, Festival Musica sull’Acqua, Suoni dei Dolomiti, Portogruaro Festival, Mittelfest Festival, Emilia-Romagna Festival, Da Bach a Bartók, Colmar Festival e Homecoming. È uno dei fondatori del gruppo da camera “Kaleido Ensemble” e partecipa a progetti di musica “crossover” e klezmer. Nei suoi concerti usa anche elementi di live electronics, passione che lo ha portato a espandere le capacità dello strumento e a sviluppare nuovi programmi. Diversi compositori gli hanno dedicato la loro musica. Come primo clarinetto collabora, fra le tante orchestre, con I Pomeriggi Musicali, l’Orchestra da Camera di Padova e del Veneto, l’Orchestra da Camera di Mantova, l’Orchestra Sinfonica di Savona. Ha inciso per Atopos (Italia), Russian Seasons (Russia), Chryston (Giappone) e Quartz (Inghilterra). Nel 2014 assieme al pianista Andrea Rebaudengo ha registrato il cd “Due all’Opera” per l’Università Bocconi.