Gabriele Geminiani

Nato a Pesaro si è diplomato con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore. Ha studiato con W. Di Stefano, M. Cazacu, W. Grimmer, M. Scano ed ha seguito i corsi di perfezionamento presso l’Accademia Chigiana di Siena con M. Maisky a A. Meneses, Trio di Trieste e altri corsi con P. N. Masi, K. Bogino, P. Vernikov e A. Menieur. Nel 1997 al concorso internazionale M. Rostropovich ha conseguito il premio per la miglior esecuzione del brano contemporaneo “Spins and Spells” di K. Saariaho. Nel 1998 vince il concorso per primo violoncello alla O.R.T. e nel 1999 il concorso per primo cello presso l’Orchestra dell’ Accademia Nazionale di Santa Cecilia, posto che tuttora ricopre. Ha svolto attività solistica con direttori quali M. W. Chung, A. Pappano, C. Poppen, G. Pehlivanian, J. Valčuha, K. Nagano, k. Jarvi e attività cameristica con artisti come L. Kavakos, A. Lonquich, A. Pappano, A. Carbonare, Y. Kikuchi, A. Oliva, S. Shoji, M. Brunello, M. Argerich, G. Braunstein, A. Conunova, E. Pace, G. Campaner ecc. Ha collaborato come primo cello con l’Orchestra Filarmonica della Scala, Symphonica d’Italia, Mahler Chamber Orchestra ed è primo cello dell’ Orchestra Mozart e degli Hamburger Symphoniker. Collabora inoltre regolarmente con la Lucerna Festival Orchestra su invito di Claudio Abbado e con la Human Rights Orchestra, creata in difesa dei diritti umani. Attualmente è anche docente di musica da camera presso il Conservatorio L. Perosi di Campobasso.