Si aprirà l’1 luglio la nuova edizione, la tredicesima, del Festival Internazionale Musica sull’Acqua che fino al 22 luglio si terrà come di consueto nei luoghi più suggestivi intorno al lago di Como: dall’Abbazia di Piona a Colico alla Chiesa di Santa Maria del Tiglio a Gravedona.

L’edizione 2017 del Festival si intitola #COSTELLAZIONI e propone un programma di opere appartenenti a un unico sistema sonoro, che si influenzano e si riflettono le une nelle altre come le stelle e i pianeti del sistema solare. Il titolo prende spunto dalla rara esecuzione, in programma all’interno del Festival, della suite per due pianoforti de I pianeti di Gustav Holst, con le originali azioni sceniche del Corpo Mimico del Festival, guidato da Tony Lopresti. Tanti gli incontri, con i caffè del Festival, i laboratori creativi degli atelier per i più giovani, e i concerti con alcuni dei più riconosciuti interpreti di livello internazionale, presenze ormai abituali della rassegna, come i pianisti Michail Lifits, Andrea Rebaudengo, Enrico Pace, il violista Simone Briatore e il celebre contralto Sara Mingardo
Qui tutti i dettagli del programma

Altra novità di quest’anno è la campagna di crowdfunding: è infatti possibile sostenere il Festival sulla piattaforma produzionidalbasso.com. Chi aderisce contribuisce in prima persona, in maniera determinante, a sostenere gli Atelier per i ragazzi. “Quella degli Atelier è un’attività ormai consolidata – spiega Francesco Senese direttore artistico del Festival – e negli ultimi anni è cresciuta molto diventando sempre più importante: la gestione è sempre più complessa e i costi più corposi, ecco perché da quest’anno è possibile sostenere il progetto grazie a una specifica campagna”. In questo modo sarà possibile retribuire gli artisti che terranno i laboratori, acquistare i materiali necessari a svolgere le attività e coprire i costi per l’allestimento degli spettacoli che verranno realizzati durante il periodo del festival.
In base al sostegno, con un minimo di 15 euro fino a un massimo di 1.000, si diventa sostenitori a diversi livelli (ogni fascia prende il nome da un pianeta – Luna, Mercurio, Venere, Marte, Giove, Saturno, Elios); diverse e numerose anche le forme di “ricompensa”, dal ringraziamento sul libretto generale del Festival, a un video inedito di una passata edizione del Festival con Cristina Zavalloni e Andrea Rebaudengo, all’omaggio di uno o più biglietti per i concerti in programma, sconti sugli altri appuntamenti della manifestazione e gadget del Festival. Sono inoltre disponibili anche dei pacchetti turistici studiati appositamente per il Festival che abbinano la possibilità di assistere a uno o più concerti in programma al pernottamento presso alcune strutture convenzionate e a percorsi guidati attraverso le meraviglie che offre il territorio.
Per scoprire la campagna e contribuire, clicca qui